top of page

Group

Public·12 members

Il Sequestro Di Stella


Dopo il successo della serie Dark, ora tocca a Il sequestro di Stella continuare a dare luce al cinema tedesco, oramai sempre più in linea con le aspettative del pubblico internazionale.




Il sequestro di Stella


Download Zip: https://www.google.com/url?q=https%3A%2F%2Furlcod.com%2F2udWoe&sa=D&sntz=1&usg=AOvVaw1RUs5JTlBd_K5yBSd33WyV



VERONA - L'intero monumento dell'Arena di Verona è stato sottoposto a sequestro dalla Procura che ha aperto un fascicolo per danneggiamento colposo in seguito al crollo di una parte della stella cometa durante le operazioni di smontaggio della stella collocata in piazza Bra a Verona. L'incidente è avvenuto nella tarda mattinata di oggi 23 gennaio 2023, durante le operazioni di movimentazione della gigantesca struttura in acciaio, alta 70 metri e pesante 78 tonnellate, che dal 1984 viene allestita tra l'Arena e piazza Bra in occasione delle Festività, diventando negli anni un punto di richiamo anche per i turisti.


La base in acciaio è ruzzolata lungo i gradoni, danneggiandoli, precipitando nella cavea che in inverno e completamente sgombra dalle poltroncine che in estate accolgono gli spettatori durante gli spettacoli lirici e i concerti. Al momento del crollo all'interno dell'Arena non c'erano visitatori perché oggi, lunedì, è giorno di chiusura al pubblico. La quantificazione dei danni è ancora in corso da parte dei tecnici dell'Area monumenti del comune di Verona e della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Verona. Il soprintendente uscente, Vincenzo Tinè, già trasferito a Padova, ha effettuato un sopralluogo. L'anfiteatro è sotto sequestro e quindi non sarà aperto al pubblico almeno per tutta la settimana. L'indagine è coordinata dal sostituto procuratore Alberto Sergi.


Un pezzo della gigantesca stella di Natale che da anni è il simbolo delle feste sopra l'Arena di Verona è crollato durante le fasi di smontaggio, danneggiando parte delle gradinate del teatro romano. Dopo un sopralluogo è scattato il sequestro del monumento da parte della Polizia locale su disposizione della Procura scaligera che ha aperto un'indagine per danneggiamento colposo. L'incidente è accaduto nella tarda mattinata di oggi durante i lavori di rimozione della cosiddetta stella di Piazza Bra.


Il manifatto natalizio è realizzato in modo tale che dall'interno del teatro svetti sopra le scalinate per poi espandersi toccando il selciato di Piazza Bra. Secondo una prima ricostruzione, mentre la base della stella veniva sollevata, questa si è staccata precipitando sui gradoni, danneggiandoli, per poi rotolare nell'anfiteatro fermando la propria corsa nella cavea, dove d'estate è collocata la platea per il pubblico della stagione lirica. Immediato il sopralluogo dei tecnici comunali e della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Verona. Il soprintendente uscente, Vincenzo Tinè, già trasferito a Padova, ha sottolineato che c'è stato un distacco della base che poggia all'interno dell'anfiteatro, la stessa è rotolata giù dagli spalti. Successivamente l'anfiteatro è stato posto sotto sequestro e quindi non sarà aperto al pubblico almeno per tutta la settimana.


VERONA. Un pezzo della gigantesca Stella di Natale che da anni è il simbolo delle feste sopra l'Arena di Verona è crollato durante le fasi di smontaggio, danneggiando parte delle gradinate del teatro romano. Dopo un sopralluogo è scattato il sequestro del monumento da parte della Polizia locale su disposizione della Procura scaligera che ha aperto un'indagine per danneggiamento colposo.


L'incidente è accaduto nella tarda mattinata di oggi durante i lavori di rimozione della cosiddetta stella di Piazza Bra. Il manifatto natalizio è realizzato in modo tale che dall'interno del teatro svetti sopra le scalinate per poi espandersi toccando il selciato di Piazza Bra. Secondo una prima ricostruzione, mentre la base della stella veniva sollevata, questa si è staccata precipitando sui gradini, danneggiandoli, per poi rotolare nell'anfiteatro fermando la propria corsa nella cavea, dove d'estate è collocata la platea per il pubblico della stagione lirica.


La gigantesca struttura in acciaio, quando viene montata, è alta 70 metri, lunga 82 e pesante 78 tonnellate. Per realizzarla sono stati necessari ben 2.500 bulloni. Il progetto è dell'architetto Rinaldo Olivieri su idea di Alfredo Troisi. La stella viene allestita continuativamente dal 1984 mentre sotto l'Arena viene ospitata la rassegna dei presepi. E' diventata negli anni un punto di richiamo per chi fa shopping o passeggia in centro a Verona ma anche per i turisti che giungono in città.


Incidente durante i lavori di rimozione, nella tarda mattinata del 23 gennaio, della stella di Piazza Bra, con una parte della stessa che si è staccata all'interno dell'Arena provocando danni al monumento.


Attualmente è in corso un sopralluogo con i tecnici comunali e la Soprintendenza ai Beni archeologici e architettonici. Oggi è giorno di chiusura al pubblico dell'Arena e proprio per questo era stato scelto per le operazioni di smontaggio della stella allestita dal 1984 ogni anno durante le Festività natalizie. L'addobbo in acciaio verniciato, alta 70 metri, peso 78 tonnellate, è il simbolo del Natale in città.


L'intero monumento dell'Arena di Verona è stato sottoposto a sequestro dalla Procura che ha aperto un fascicolo per danneggiamento colposo in seguito al crollo di una parte della stella cometa durante le operazioni di smontaggio della struttura collocata in piazza Bra a Verona.


La quantificazione dei danni è ancora in corso da parte dei tecnici dell'Area monumenti del comune di Verona e della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Verona. Il soprintendente uscente, Vincenzo Tinè, già trasferito a Padova, ha effettuato un sopralluogo. L'anfiteatro è sotto sequestro e quindi non sarà aperto al pubblico almeno per tutta la settimana. L'indagine è coordinata dal sostituto procuratore Alberto Sergi.


I marittimi lavorano per molte ore, spesso in condizioni di solitudine e pericolo. Scegliendo di lavorare in mare per molti anni, allo scopo di garantire un benessere economico ai propri cari, i marittimi affrontano isolamento, stress, pericolose condizioni di lavoro, incluso il sequestro o la morte nei casi sempre più frequenti di pirateria in alcune parti del mondo.


MESTRE. Tutta questione di una stella. Quella che è il simbolo delle Golden Goose, sneakers di lusso (con anima creativa a Marghera) e che è riprodotta anche sulle sneakers griffate Barca, marchio di calzature con quartier generale a Scorzé. Poco meno di un migliaio di paia di sneakers Barca sono state sequestrate nei giorni scorsi dai finanzieri nei vari negozi della catena distribuiti soprattutto nel Veneziano (i principali alla Nave de Vero a Marghera ed a Mestre, oltre al factory store a Scorzè), ma anche a Treviso e Padova, e nei magazzini.


Lo scorso mese di dicembre la Procura di Trento aveva disposto il sequestro di Igor, Augusto, Stella e Linguina, quattro Cani Corso che da tempo vivevano rinchiusi in un piccolo recinto circondati di spazzatura ed escrementi. A causa dello spazio ristretto e delle condizioni di stress in cui si trovavano, i cani avevano iniziato ad attaccarsi tra loro, provocandosi numerose ferite al corpo e agli occhi.


A tre mesi dal sequestro, abbiamo chiesto a Simone Stefani, Vice Presidente della LAV e responsabile della sezione trentina che ne mantiene la custodia giudiziaria, come si stia evolvendo la loro situazione e quali siano le condizioni di salute dei quattro cani. 041b061a72


About

Welcome to the group! You can connect with other members, ge...
Group Page: Groups_SingleGroup
bottom of page